Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2019 (14-16 maggio)

Torna alla home

  da 11:45 a 14:30

La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici [ co.11 ]

Secondo il World Economic Forum, entro il 2025 il 10% del PIL mondiale sarà sviluppato attraverso la blockchain. L’applicazione di tecnologie basate su registri condivisi acquisirà infatti sempre maggiore importanza nei processi di innovazione di imprese, organizzazioni e pubbliche amministrazioni. Una consapevolezza che inizia a farsi largo anche nel nostro Paese.

Con la Legge di Bilancio 2019, viene previsto per prima volta lo stanziamento di fondi per la promozione e lo sviluppo di progetti basati sulla Blockchain. Viene istituito un fondo ad hoc con una dotazione di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021, con l’obiettivo di accrescere la competitività e la produttività del sistema economico, in linea con quanto stabilito nel programma Industria 4.0. L’attenzione del governo sul tema è confermata anche dalla costituzione del gruppo di esperti del MISE, chiamati ad elaborare la nuova strategia italiana in materia di tecnologie basate su registri condivisi e blockchain.

Il convegno, articolato in due momenti, si propone di restituire uno scenario del mercato e delle opportunità offerte da questa tecnologia, nonché del ruolo della PA nella nuova strategia nazionale, attraverso il confronto con alcuni membri della task force del MISE e l’analisi di casi di applicazione e sperimentazione in atto in ambito pubblico.

Per ascoltare l'audio integrale dell'evento cliccare QUI

[...riduci]
Secondo il World Economic Forum, entro il 2025 il 10% del PIL mondiale sarà sviluppato attraverso la blockchain. L’applicazione di tecnologie basate su registri condivisi acquisirà infatti sempre maggiore importanza nei processi di innovazione di imprese, organizzazioni e pubbliche amministrazioni. Una consapevolezza che inizia a farsi largo anche nel nostro Paese. Con l [...leggi tutto]

In collaborazione con

Programma dei lavori

Chairperson

Bellini
Mauro Bellini al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Mauro Bellini Direttore Responsabile Blockchain4Innovation - PagamentiDigitali e Internet4Things Biografia Vedi atti

Direttore Responsabile, Internet4Things

Chiudi

Keynote

Bruschi
Francesco Bruschi al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Francesco Bruschi Politecnico di Milano Biografia Vedi atti

Ha conseguito la laurea in Ingegneria Elettronica e un PhD in Ingegneria dell'Informazione presso il Politecnico di Milano, dove è attualmente docente di diversi corsi nel settore dei sistemi di elaborazione delle informazioni, è cofondatore dell'Osservatorio sulle Blockchain, ed è docente e membro del Board of Directors del Master in Fintech, presso la Graduate School of Business (MIP). È inoltre consulente tecnico per la procura di Firenze nell'ambito delle criptovalute.

Chiudi

Marchionni
Pietro Marchionni al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Pietro Marchionni Esperto di trasformazione tecnologica e strategica - AgID Vedi atti

Verso la strategia nazionale sulla blockchain

Costantini
Monica Costantini al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Monica Costantini Research/Develop - Consorzio Roma Ricerche Biografia Vedi atti

Monica Costantini è una ricercatrice in data analysis, blockchain e sensor network.

Nel 2004, si è laureata in Fisica della Terra e dell'Ambiente, con una tesi sul cambiamento climatico. Durante i suoi anni di studio ha acquisito diverse competenze in meteorologia, geolocalizzazione e, in generale, nell'analisi dei dati. Grazie a precedenti esperienze lavorative ha sviluppato skill in ambito programmazione e sullo sviluppo di algoritmi.

Ha lavorato in diversi centri di ricerca come l'ENEA, Cattid (Centro per le Applicazioni della Televisione e delle Tecnologie di Istruzione a Distanza) e CRR (Consorzio Roma Ricerche). Attualmente da direttrice del centro di ricerca CRISS della Link Campus University si occupa di traferimento tecnologico, di sviluppo di soluzioni basate su BlockChain e dello sviluppo di soluzioni IoT per la sicurezza, eHealt, Smart Cities e Precision Farming.

I suoi principali interessi di ricerca comprendono, scouting nuove tecnologie, gestione, analisi, modellazione e previsione dati, reti a banda larga di nuova generazione e reti mesh wireless.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_11_04_costantini_monica.mp3

Chiudi

Epifani
Stefano Epifani al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Stefano Epifani Techeconomy Biografia Vedi atti

Si occupa della progettazione di modelli, strumenti ed applicazioni di knowledge management ed information design finalizzati a favorire i processi di innovazione nelle organizzazioni complesse attraverso il ricorso a soluzioni basate su sistemi IT.

E' docente di Tecnologie applicate alla Comunicazione d’Impresa alla Sapienza, Università di Roma e di Produzioni Multimediali all’Università di Urbino Carlo Bo. È  Direttore del portale TechEconomy.it, dedicato all’impatto delle tecnologie al business ed alla comunicazione.  

È consulente di numerose organizzazioni pubbliche e private (tra le quali Anci, Ancitel, Formez, DigitPA, Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, Regione Lombardia, Regione Marche, Regione Lazio, Telecom Italia, Poste Italiane, IBM, Microsoft).

Collabora con organismi di ricerca nazionali (Enea, CNR) ed internazionali (Fraunhofer Institute in Germania, Eafit in Colombia). Fa parte di diversi tavoli istituzionali dedicati all’introduzione di sistemi e strumenti di Information & Communication Technology nella Pubblica Amministrazione ed è tra gli estensori dei Vademecum pubblicati da DigitPA per supportare le Amministrazione Pubbliche nell’adozione di modelli e processi operativi orientati al Digitale (Open Government, Comunicazione on-line, Social networking).

È autore di diversi testi, tra i quali: Manuale di comunicazione politica on-line (Istituto di Studi Politici San Pio V, 2011); Decidere l’Innovazione (Sperling & Kupfer, 2006); Learning Community: modelli collaborativi di gestione della conoscenza (Franco Angeli, 2004); Business Community: gestire il capitale intellettuale nell’economia della conoscenza (Franco Angeli, 2003); Internet per chi scrive (Gruppo Editoriale Jackson, 1996).

Chiudi

Atti di questo intervento

co_11_05_epifani_stefano.mp3

Chiudi

Faini
Fernanda Faini al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Fernanda Faini PhD in diritto e nuove tecnologie presso l’Università di Bologna; Responsabile assistenza giuridica PA digitale presso la Regione Toscana; docente di diritto e nuove tecnologie presso l’Università Telematica Internazionale Uninettuno Biografia Vedi atti

Dottoressa di ricerca (PhD) in diritto e nuove tecnologie presso l’Università di Bologna, dove è cultore della materia. Responsabile dell’assistenza giuridica in materia di amministrazione digitale, innovazione tecnologica e informatica giuridica presso la Regione Toscana. Collabora nell’insegnamento di “Informatica giuridica” presso l’Università degli Studi di Firenze ed è docente del corso “Diritto e nuove tecnologie” presso l’Università Telematica Internazionale Uninettuno. Affiliate Scholar dell’Information Society Law Center dell’Università degli Studi di Milano, membro del Big Data Committee di ISTAT, componente della Task Force sull’Intelligenza Artificiale promossa dall’AgID e membro del gruppo di esperti in materia di tecnologie basate su registri distribuiti e blockchain del Ministero dello Sviluppo Economico. Docente in corsi e master universitari, autrice di pubblicazioni, membro di comitati scientifici e componente del program committee di conferenze scientifiche internazionali, ECDG (European Conference on Digital Government), ICDS (International Conference on Digital Society and eGovernments) e ECIAIR (European Conference on the Impact of Artificial Intelligence and Robotics). Componente del Comitato di redazione della rivista “Ciberspazio e diritto”, dell’Advisory Board della “Rivista di diritto dei media” e del Comitato di redazione della rivista “Diritto Mercato Tecnologia”. Past President del Circolo dei Giuristi Telematici. Componente di associazioni nazionali in materia di informatica giuridica e diritto dell’informatica (SIFD, ANDIG, SIIG). Autrice del volume Scienza giuridica e tecnologie informatiche, insieme a Stefano Pietropaoli (Giappichelli, 2017).

Chiudi

Atti di questo intervento

co_11_06_faini_fernanda.mp3

Chiudi

Pimpinella
Maurizio Pimpinella al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Maurizio Pimpinella Presidente - Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica Biografia Vedi atti

Maurizio Pimpinella, Presidente dal 2010 dell’Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica (A.I.I.P) ricopre diversi altri importanti incarichi all’interno di Enti e Associazioni di sviluppo e ricerca nel settore dei pagamenti. E’ esperto di riferimento per tavoli istituzionali e accademici, nonché per diversi Istituti Bancari, ed è titolare della cattedra per l’insegnamento de “La Moneta Elettronica” presso l’Università degli studi Internazionali di Roma UNINT. Già protagonista, grazie alla sapiente e tenace guida di AIIP, di numerosi cambiamenti PSD-driven dell’ecosistema pagamenti italiano.

Già curatore del volume “I Sistemi di Pagamento nel terzo millennio per MFC Editore, è autore del volume “L’evoluzione normativo-regolamentare nel settore dei pagamenti. PSD2 e Regolamento MIF” per la stessa casa editrice.

Chiudi

Interventi sul tema

Gli Smart Contract nella Legge di semplificazione 2019

Manca
Giovanni Manca al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Giovanni Manca Vice Presidente - ANORC - Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale Biografia Vedi atti

Giovanni Manca, laureato in Ingegneria Elettronica, con 30 anni circa di esperienza attualmente svolge attività di consulenza sulle tematiche di dematerializzazione e sicurezza ICT per numerose aziende specializzate. Ha partecipato, tra l’altro, ai progetti per la prima firma elettronica nella pubblica amministrazione, alla messa in opera dei servizi telematici fiscali, alla progettazione dei documenti elettronici (CIE, CNS) e alla stesura delle principali norme per la cosiddetta dematerializzazione. Ha partecipato alla stesura delle più importanti normative tecniche sui temi della dematerializzazione e del governo elettronico. E' Vice Presidente di ANORC (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione digitale) e componente del comitato scientifico di AIFAG (Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata biometrica e Grafometrica).

Chiudi

Blockchain e PA: approcci e governance ai primi casi reali di applicazione

Perrone
Giuseppe Perrone al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Giuseppe Perrone EY Blockchain HUB Mediterranean Leader - EY Italia Biografia Vedi atti

Giuseppe is the Head of the Blockchain Center of Excellence for the Mediterranean Region of EY (Italy, Spain and Portugal). He graduated in Management Engineering and has been working in EY since 2009 with experience on strategy and management consulting, in the field of technological innovation and improvement and optimization programs, mainly in the Public & Government, Consumer & Retail products, Banking, Logistics, Healthcare, Transportation and Automotive sectors.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_11_08_perrone_giuseppe.mp3

Chiudi

Gli standard europei su blockchain e DLT

Tumietto
Daniele Tumietto al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Daniele Tumietto Esperto UNINFO, advisor CSQA Biografia Vedi atti
Commercialista, iscritto all’Albo di Milano. Consulente in materia di gestione digitale di processi e documenti per società, pubbliche amministrazioni e professionisti. Professore a contratto presso la Link Campus University di Roma Esperto di normazione tecnica (standard) in ambito nazionale, europeo ed internazionale su eInvoicing, eProcurement, Blockchain e DLT.
 
In particolare è componente esperto qualificato nei seguenti comitati tecnici/gruppi di lavoro presso:
- UNECE - United Nations Economic Commission for Europe, per la redazione di un White Paper sulla Blockchain e gli scambi commerciali internazionali;
- ITU - International Telecommunication Union, agenzia specializzata delle Nazioni Unite per le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, Focus Group on Application of Distributed Ledger Technology (FG DLT);
- CEN - Comitato Europeo di Normalizzazione,
- FG BDLT Focus Group on Blockchain e DLT, con l’obiettivo di preparare una panoramica, per la comunità degli stakeholder, sugli standard già disponibili o in preparazione, nonché presentare casi d’uso, adatti a soddisfare specifiche esigenze europee in Blockchain e DLT - BT/WG220 sul Fintech,
- CEN TC434 per lo sviluppo e l’implementazione dello standard europeo per la Fattura Elettronica (Direttiva 2014/55/UE);
- CEN TC440 per lo sviluppo dello standard europeo per l’eProcurement pubblico; - Forum Italiano sulla Fattura elettronica;
- Forum Italiano sull’eProcurement; Forum Italiano dei Conservatori;
 
Autore di numerosi articoli pubblicati su www.agendadigitale.eu, la più letta testata online italiana che si occupa di digitale ed innovazione. 

 

Chiudi

Esperienze

PA e blockchain: scenari applicativi

Zampa
Francesca Zampa al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Francesca Zampa Dirigente ufficio innovazione digitale - ACI Biografia Vedi atti

Francesca Zampa è Dirigente dal 2012 dell’Ufficio Innovazione Digitale della Direzione Sistemi Informativi e Innovazione dell’Automobile Club d’Italia. Si occupa a 360 ° di innovazione digitale nella Pubblica Amministrazione con particolare attenzione al mondo automotive. E’ referente dei principali progetti di digitalizzazione di prodotti e servizi in ambito web e mobile applicando metodologie di Design Thinking e Open Innovation. Digitalizzazione di processi, progettazione/realizzazione dell’app AciSpace e della piattaforma web Auto 3D - per l’offerta integrata di servizi per l’automobilista - sono alcuni dei risultati più recenti delle iniziative di Trasformazione digitale da tempo intraprese dalla propria organizzazione lavorativa. Blockchain e AI le nuove frontiere di esplorazione e conquista

Chiudi

Garavaglia
Roberto Garavaglia al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Roberto Garavaglia Management Consultant & Innovative Payments Strategy Advisor Biografia Vedi atti

Roberto Garavaglia è un consulente strategico nel settore dei sistemi di pagamento digitali, da oltre venticinque anni specializzato nell’ideazione di nuovi modelli di business e prodotti innovativi.

Nel 2014 è fra i primi in Italia ad occuparsi di progetti Blockchain in ambito finance. Accanto agli impegni di strategic advisor svolge attività di divulgazione scientifica e di docenza presso imprese e università. Dal 2008 collabora con il Politecnico di Milano – Osservatori Digital Innovation, contribuendo con la propria esperienza all’analisi delle strategie in ambito New Digital Payments e tenendo corsi su Blockchain e gli scenari di mercato che possono orientarne uno sviluppo cross-industry

. È autore di “Tutto su Blockchain” il libro edito da Hoepli ad aprile 2018, la prima opera scritta in italiano interamente dedicata alla Blockchain di cui spiega la tecnologia, le opportunità di sviluppo a beneficio delle comunità, gli ambiti applicativi cross-industry e la strategia a breve, medio e lungo termine. Roberto ha inoltre al suo attivo innumerevoli pubblicazioni scientifiche sviluppate nell’ambito degli Osservatori del Politecnico di Milano, su temi che concernono l’innovazione e la regolamentazione dei sistemi di pagamento innovativi.

Nel 2013 avvia il portale PagamentiDigitali.it di cui è coordinatore editoriale. Nel 2017 contribuisce al lancio del nuovo progetto editoriale Blockchain4Innovation del gruppo Digital360.

Chiudi

Venturini
Roberto Venturini al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Roberto Venturini Coordinatore Struttura stabile per il raccordo intra-settoriale e lo studio delle nuove tematiche emergenti, Direzione centrale risorse agroalimentari, forestali e ittiche - Regione Friuli Venezia Giulia Biografia Vedi atti

Funzionario della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia dal 1981, dopo le prime esperienze lavorative di assistenza tecnica in agricoltura montana è passato alla sperimentazione agraria in frutticoltura e viticoltura negli anni ’80. Successivamente l’interesse personale per l’informatica congiuntamente alle necessità dell’Ente in cui operava hanno provocato un lungo periodo di studio e riqualificazione tecnico informatica dopo il quale ha assunto il ruolo di responsabile informatico dell’Ente di sviluppo dell’agricoltura del FVG e successivamente, dal 1998, del sistema informativo agricolo regionale per le Direzione Regionale dell’agricoltura.

Responsabile dello sportello AGEA per il Friuli Venezia Giulia fino al 2014. Successivamente si dedicava allo sviluppo di strategie per l’innovazione in agricoltura nell’ambito delle nuove politiche di Strategia di Specializzazione Intelligente lanciate dalla Commissione Europea. (European Commission/Smart Specialisation Platform/Sections/Thematic Platforms/Agri-Food/Thematic Areas/Traceability & Big Data) In questo’ambito, nella partnership capitanata dalla regione spagnola dell’Andalusia, la Regione FVG coordina due aree di lavoro: WA3: Incorporating consumer experience & different operators in food chain decision making processes. WA4: Open data, interoperability, data governance and information security, cyber security.

Una prima sperimentazione per la tracciabilità sulla filiera del vino, presentata al Vinitaly 2018, realizzata in collaborazione con AGEA, Almamviva e il MIPAAFT , ha sfruttato le potenzialità offerte dalle tecnologie dell’ RFID e delle Bolockchain per una gestione condivisa dei servizi pubblici.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_11_12_venturini_roberto.mp3

Chiudi

Balsamo
Felice Balsamo al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Felice Balsamo Responsabile progetto Napoli Blockchain - Comune Napoli Biografia Vedi atti

Felice Balsamo, nasce a Napoli si dedica all'informatica dall'età di 9 anni dai tempi del Commodore 64. Nel 1998 da studente universitario esegue la sua prima configurazione di un router CISCO con modem 33,6 K, attivando uno dei primi internet provider di Napoli.

Nel 2001 internet cambia, si specializza nella realizzazione di portali web ottimizzati per i motori di ricerca. Si è interessato ad applicazioni che prevedono l'utilizzo di SOAP, WSDL per i BlackBerry della RIM, per la remotizzazione delle informazioni aziendali (oggi chiamato cloud). Segue un progetto perennemente in fase embrionale finalizzato a portare sul DTT (Digitale Terrestre), servizi di interconnessione tra siti web e TV utilizzando il protocollo MHP . Divertente esperienza come programmatore in Linden Scripting Language, per la creazione di nuovi mondi e script in Second Life.

Consigliere Nazionale di Assoprovider ( www.assoprovider.net ), carica ricoperta per 2 mandati consecutivi dal 2008 al 2012. Da l Febbraio 2011 coordina la comunicazione web e social per la campagna a Sindaco di Napoli di Luigi de Magistris, eletto sindaco nel 2011 e nuovamente nel 2016. Da Luglio 2011 segue le attività di informatizzazione, razionalizzazione delle risorse economiche, contrasto all'evasione e comunicazione per il Comune di Napoli. Dal Luglio 2016 si è occupato dell'introduzione della CIE 3.0 (carta d'identità elettronica) nella città di Napoli e ha fatto parte del gruppo di lavoro per la sperimentazione e introduzione dell'ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente), collaborando con AgID e Poligrafico dello Stato per il Comune di Napoli.

Ha promosso e coordina dal 2018 per il Comune di Napoli il progetto "Napoli Blockchain" finalizzato alla diffusione e sperimentazione di soluzioni per il pagamento in criptovalute presso le attività commerciali e pubbliche, la creazione di una blockchain finalizzata all'introduzione di un sistema di premiazione in token per cittadini virtuosi, l'utilizzo per la certificazione documentale della pubblica amministrazione e sistemi di votazione elettronica basati su blockchain.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_11_13_balsamo_felice.mp3

Chiudi

Pellecchia
Francesco Pellecchia al convegno: "La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici" - FORUM PA 2019
Francesco Pellecchia P.O.S. Pagamenti Spese Correnti - Comune di Bari Biografia Vedi atti

Provo a portare valore nel mio lavoro ed a favore della collettività. Mi interessa quello che è nuovo e, cogliendo quello che insegna il presente ed il passato, provo a formulare ipotesi di sviluppo per un futuro etico e sostenibile. Ho fatto mia la testimonianza di vita e le parole di un caro amico, Guglielmo Minervini, "Siamo chiamati a diffondere l'inedito. L'inedito può accadere".

Chiudi

Torna alla home