Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2019 (14-16 maggio)

Torna alla home

  da 14:30 a 17:30

Tecnologie avanzate e sviluppo. Trasformare un territorio dopo il sisma in una smart area [ co.61 ]

A dieci anni dal sisma del 2009 il territorio ha saputo cogliere l’occasione per una rinascita, a partire da un rilancio del capoluogo abruzzese attraverso ricerca e nuove tecnologie. Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Gran Sasso Science Institute (GSSI) e Università dell’Aquila sono tra i principali promotori di iniziative d’eccellenza nell’ambito del settore “Ricerca e Innovazione Tecnologica”. Si pensi a progetti di punta quali: “Dark Side 20K”, “Centre of Excellence (Ex) su veicolo connesso, geolocalizzato e cybersicuro (EX-EMERGE)”, “Center for Urban Informatics and Modeling (CUIM)” e “A pathfinder for studying astrophysical neutrinos and electromagnetic signals of seismic origin from space (NUSES)” .

I promotori delle iniziative citate, in qualità di relatori, in presenza dell’autorità politica e dei coordinatori tecnici delle Strutture coinvolte nei processi di sviluppo – SMAPT, USRC e USRA –presenteranno il lavoro che stanno portando avanti, valorizzando i progressi e i risultati fino ad oggi conseguiti grazie all’attuazione del Programma RESTART.

[...riduci]
A dieci anni dal sisma del 2009 il territorio ha saputo cogliere l’occasione per una rinascita, a partire da un rilancio del capoluogo abruzzese attraverso ricerca e nuove tecnologie. Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Gran Sasso Science Institute (GSSI) e Università dell’Aquila sono tra i principali promotori di iniziative d’eccellenza nell’ambito del [...leggi tutto]

A cura di

Programma dei lavori

Modera

Consolo
Patrizia Consolo Responsabile Progetto RESTART a favore dei territori colpiti dal sisma 2009 - Formez PA

Intervengono

Crimi
Vito Claudio Crimi Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
Fabrizi
Raniero Fabrizi Coordinatore della Struttura di Missione per il coordinamento dei processi di ricostruzione e sviluppo nei territori colpiti dal sisma del 6 aprile - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia

Raniero Fabrizi nasce a Roma IL 21.08.1952 e si laurea in Ingegneria Civile Edile all’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma.

Dai primi anni di esperienze lavorative ha ricoperto ruoli che comportavano la gestione di numerose unità di personale di qualifica tecnica ed amministrativa appartenenti a livelli differenziati, anche dirigenziale.

In diverse occasioni è stato incaricato di assumere ruoli che richiedevano il rilancio e la riorganizzazione di attività o l’organizzazione di nuovi uffici o strutture, resisi necessari a seguito di acquisizione di nuove competenze.

Le esperienze lavorative hanno riguardato molteplici settori professionali (tecnico, amministrativo-contabile, gestione del personale, programmazione economica) e sono state svolte nell’ambito di diverse amministrazioni dello Stato (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Agenzia del Demanio, Presidenza del Consiglio).

Nell’ambito delle funzioni ricoperte ha sempre operato a stretto contatto con il mondo universitario, professionale ed imprenditoriale del settore delle infrastrutture.

Per i ruoli ricoperti è stato spesso a contatto con i più alti vertici amministrativi e politici di Amministrazioni statali e locali, Enti ed Istituzioni varie (Presidenza della Repubblica, Senato, Camera, Corte Costituzionale, Presidenza del Consiglio, FAO, Presidenza del Consiglio, Ministeri, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza ecc.).

Sempre nell’ambito dei ruoli assunti si è rapportato spesso anche con il mondo scientifico, culturale e dello sport, settori per i quali ha avuto occasioni di operare nella realizzazione di infrastrutture (ad es. con Università, Istituti di Ricerca, Musei, Fondazioni Teatrali, CONI ecc.).

Ha avuto anche alcune esperienze internazionali in occasione di partecipazione a Commissioni di concorsi (ad es. per il Padiglione italiano per l’Expo di Shanghai).

Dal 2015 al 2018 ha ricoperto la figura di Titolare dell’Ufficio Speciale della Ricostruzione del Comune dell’Aquila.

Ad oggi è Coordinatore della Struttura di Missione APT della Presidenza del Consiglio dei Ministri istituita con DPCM 01/06/2014.

Chiudi

Fico
Raffaello Fico Coordinatore Ufficio Speciale per la Ricostruzione di Comuni del Cratere - USRC Biografia

Ingegnere esperto di ricostruzione post-sisma, dal gennaio 2019 è Titolare dell’USRC - Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere, competente nella gestione ordinaria della ricostruzione successiva al sisma che ha colpito l’Abruzzo nel 2009, dopo aver ricoperto il ruolo di responsabile per la ricostruzione privata presso lo stesso Ufficio dal 2013 al 2018. E’ stato inoltre responsabile del presidio ReLUIS (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica) che ha operato nella fase emergenziale dopo il terremoto del 2009, fino al 2013.

Chiudi

Provenzano
Salvatore Provenzano Coordinatore Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell’Aquila - USRA Biografia

Salvo Provenzano nasce a Milena nel 1977 e si laurea con lode in ingegneria all’Università di Palermo con una tesi sperimentale su sulla correlazione tra dati telerilevati e dati pluviometrici, pubblicata e ripresa da diversi studi accademici. Vince una borsa di studio per un master di secondo livello in Prevenzione dei rischi e Protezione Civile al termine del quale entra - dapprima come stagista - al Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dove rimane fino al 2013, assumendo ruoli via via più rilevanti fino alla nomina a Soggetto Attuatore per la realizzazione del Palazzo del Cinema di Venezia.

Nel 2013 vince (I classificato) un concorso per funzionari indetto dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti da assegnare all’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della città dell’Aquila e presto assume il ruolo di responsabile dell’area tecnica dello stesso ufficio. Nel 2017 viene comandato presso la Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il coordinamento dei processi di ricostruzione del sisma 2009. Nel febbraio del 2019 vince la selezione per il ruolo di titolare dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell’Aquila presso il quale presta attualmente servizio.

Nel corso della quasi ventennale attività professionale si è specializzato in appalti pubblici, prevenzione dei rischi naturali e antropici, ricostruzioni post sismiche, e gestione e coordinamento dei processi complessi.

Chiudi

Coccia
Eugenio Coccia Rettore - Gran Sasso Science Institute Biografia

Rector of the Gran Sasso Science Institute, physicist. He is one of the authors of the discovery of gravitational waves and of the first observation of black holes.
He graduated in Physics in Rome University in 1980, in the group of Edoardo Amaldi and Guido Pizzella. He was post-Doc and Fellow at CERN (1981-1985), research scientist (1985-1987) and professor of Physics (1988-2016) at the University of Rome Tor Vergata. He spent various periods of research activity at CERN, at the Kamerlingh Onnes Laboratory in Leiden and at the INFN Laboratories of Frascati and Gran Sasso. He directed the gravitatiional wave experiments EXPLORER at CERN and NAUTILUS at the INFN Frascati Laboratories.
He is a member of the VIRGO Collaboration, operating the largest European gravitational-wave laser interferometer detector.
He was the director of the INFN Gran Sasso Laboratory (2003-2009), President of the Italian Society of General Relativity and Gravitational Physics (2000-2004) and Chair of the INFN Scientific Committee on Astroparticle Physics (2002-2003). He was also Chair of the Gravitational Wave International Committee (GWIC) and member of the council of the European Physical Society. At present he is member of the council of the Italian Physical Society and member of the executive board of the Italian National Institute for Astrophysics (INAF).
He was awarded the "Occhialini Medal" and Prize by the Institute of Physics (IOP) and the Italian Physical Society, for his contribution to the search for gravitational waves. For the discovery of gravitational waves he shared the "Special Breaktrought Prize" for Fundamental Physics and the "Gruber Cosmology Prize" with the members of the Ligo-Virgo Collaboration.
He is member honoris causa of various Scientific Academies, in particular the “Academia Europaea” and the Accademia delle Scienze di Torino. In 2017 he was elected Fellow of the European Physical Society (EPS).
He received the honor of “Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana” by President Giorgio Napolitano in 2011 and was appointed by the Prime Minister in the Committee of Experts for the research policy in 2014.

 

Chiudi

Aloisio
Roberto Aloisio Professore di Fisica Teorica - Gran Sasso Science Institute Biografia

My research is mainly concentrated on the studies at the boundaries between Particle Physics and Astrophysics. My interests are focused on the origin and propagation of ultra high energy cosmic rays, on the emissions from the annihilation and decay of dark matter and, generally, on non-thermal processes in astrophysics. I was also working on theories with broken Lorentz invariance. I’m involved in the activity of the High Energy Astrophysics Group at the Arcetri Astrophysical Observatory, of the Theory Group at the Gran Sasso National Laboratory and of the Gran Sasso Science Institute.

Chiudi

Falciano
Speranza Falciano Dirigente di Ricerca e Referente per il Trasferimento Tecnologico in Giunta Esecutiva - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Biografia

Speranza Falciano è membro della Giunta Esecutiva dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), con delega alle attività di ricerca e sviluppo e di trasferimento tecnologico dell’Istituto. Dirigente di ricerca dell’INFN, è stata Direttore della Sezione INFN di Roma Sapienza e ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali e scientifici, nazionali e internazionali. Ha svolto la sua attività scientifica in fisica sperimentale delle particelle, in Italia e al CERN, dove ha collaborato all’esperimento ATLAS al Large Hadron Collider (LHC), protagonista della scoperta del Bosone di Higgs.

Nell'ambito delle attività connesse al Programma RESTART Abruzzo, si è occupata delle ricadute sul territorio abruzzese del Progetto DarkSide-20k in programma presso i Laboratori Nazionali del Gran Sasso.

Chiudi

Galbiati
Cristian Galbiati Professore di Astrofisica delle Particelle - Gran Sasso Science Institute Biografia

A graduate of Università degli Studi di Milano, Cristian Galbiati is at Princeton University since 1999, where he is Full Professor of Physics, and joined GSSI in 2018 as Full Professor of Particle Astrophysics.  His research focuses on the detection of dark matter and application of its technology to isotopic separation and health sciences. 

Chiudi

Inverardi
Paola Inverardi Rettrice - Università degli studi dell'Aquila Biografia

Paola Inverardi è nata a L'Aquila il 3.11.1957 ed è Professore ordinario di Informatica presso l'Università dell'Aquila dal 1994. In precedenza ha lavorato presso l'Istituto di Elaborazione dell'Informazione (IEI) del CNR di Pisa (1984-1994) e presso il Centro di ricerche dell'Olivetti a Pisa (1981-1984) dove è stata coinvolta nel primo progetto italiano su informatica. Ha coordinato il Corso di laurea in Informatica dal 1994 al 2000. Dal 2001 al 2008 è stata Direttrice del Dipartimento di Informatica.

Dal novembre 2008 a giugno 2012 è stata Preside della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali e dal luglio 2012 a settembre 2013 Direttrice del Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione e Matematica (DISIM) dell’Università dell’Aquila. È stata membro del Senato accademico dell’Università dell’Aquila. Gli interessi di ricerca di Paola Inverardi riguardano l’ingegneria del software, con particolare attenzione all’area delle architetture software. In tale ambito si è occupata di analisi e verifica di proprietà architetturali sia comportamentali che quantitative per sistemi basati su componenti, distribuiti e mobili. È (co-)autore di oltre 160 pubblicazioni in riviste, conferenze e workshop internazionali (DBLP Computer Science Bibliography, Google Scholar).

A maggio 2011 ha ricevuto un dottorato onorario dalla università di Mälardalen University in Svezia. Nel 2013 ha ricevuto il 2013 IEEE TCSE Distinguished Service Award “for outstanding and sustained contributions to software engineering community”. È membro di ACM Europe Council e di Academia Europaea. Ha coordinato due progetti di ricerca nazionali e partecipa come gruppo di ricerca (UDA) in diversi progetti europei. Con riferimento al VII Programma è responsabile della Unità operativa costituita dal suo gruppo di ricerca nei progetti MANCOOSI (IST-2007-214898) contributo totale CEE €2.5M di cui €361.603 per UDA, FET-CONNECT (IST-2007-231167) contributo totale CEE €4.8M di cui €476.960 per UDA, CHOREOS (IST-2010-257178) contributo totale CEE €6.4M di cui €611.163 per UDA e OSSMETER (FP7-ICT-2011-8) contributo totale CEE €2.58M di cui €343.972 per UDA.

Negli ultimi dieci anni Paola Inverardi ha attirato fondi europei e nazionali ottenendo un finanziamento pari a €5.192.439. Svolge regolarmente attività di revisore per agenzie internazionali della ricerca ed università estere, ad esempio nel 2010-2011 per la Commissione Europea, INRIA, Swiss National Science Foundation, Swedish Research Council, Dutch Research Council, German Research Foundation, Netherlands Organisation for Scientific Research, Vienna Science and Technology Fund, CHIST-ERA, ETH-Zurich, Fonds National de la Recherche Luxembourg, University of Lugano, Academy of Finland Natural Sciences and Engineering Research. Paola Inverardi collabora attivamente con industrie rilevanti del settore delle tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni, quali Thales, Siemens, ERICSSON, MARCONI, con progetti comuni su architetture software ed ingegneria del software. Ha collaborazioni con molteplici istituzioni accademiche ed industriali internazionali, tra cui INRIA, University of California, Irvine, University of Colorado, Boulder, Carnegie Mellon University, University of Oregon, Eugene, AT&T Bell Lab., Universidad de Buenos Aires, ecc.

È membro di comitati di programma di workshop e conferenze più rilevanti a livello internazionale che si occupano di ingegneria del software, tra cui ICSE (2002, 2004, 2005, 2006, 2008, 2010, 2011, 2013), ASE (2002, 2003, 2005, 2006, 2007), FSE/ESEC – FSE – ESEC (2004, 2005, 2007) ISSTA (2007, 2012), FASE (2007, 2009, 2010, 2011), MODELS (2010, 2011, 2012), Emsoft 2009, TACAS 2013. È stata general chair e/o co-program chair di workshop e convegni internazionali tra i quali la conferenza europea di ingegneria del software ACM FSE/ESEC 2003 e quella mondiale di ingegneria del software ACM/IEEE ICSE 2009. Ha diretto lo Steering Committee internazionale (Comitato Direttivo) di ESEC (European Software Engineering Conference) dal 2003 al 2011 e lo Steering Committee internazionale di WOSP (Workshop on Software Performance) dal 2002 al 2006. Da luglio del 2005 a luglio 2009 è stata membro del Comitato esecutivo ACM SIGSOFT (ACM Special Interest Group on Software Engineering), che coordina il gruppo internazionale dei ricercatori di ingegneria del software della più importante associazione internazionale nel settore delle tecnologie della informazione, i.e., ACM (Association for Computer Machinery). Ha presieduto lo Steering Committee della International Conference on Software Engineering dal 2011 al 2013. È stata associate editor del ACM TOSEM Journal ed è attualmente associate editor della rivista IEEE Transactions in Software Engineering che sono le due riviste internazionali di riferimento di ACM ed IEEE per la ingegneria del software. È inoltre associate chair del Springer Computing Journal. È membro dell’Editorial board della rivista internazionale Computer Science Review dell’Elsevier

Chiudi

Graziosi
Fabio Graziosi Professore di Telecomunicazioni - Università degli studi dell'Aquila Biografia

Fabio Graziosi was born in L’Aquila, Italy, in 1968. He received the Laurea degree (cum laude) and the Ph.D. in electronic engineering from the University of L’Aquila, L’Aquila, in 1993 and 1997, respectively. He is with the Department of Information Engineering, Computer Science and Mathematics, University of L’Aquila, where he is currently a Full Professor. He is a member of the Scientific Committee of Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (CNIT). He is also the CEO of WEST Aquila s.r.l., a spin–off R&D company of the University of L’Aquila. He is involved in major national and European research programs in the field of wireless systems and he has been a reviewer for major technical journals and international conferences in communications. He also serves as Technical Program Committee member and Session Chairman of several international conferences in communications. He is a member of IEEE and has authored over 200 papers in technical journals and conference proceedings. His current research interests are mainly focused on wireless communication systems with emphasis on IoT, spatial modulations, and cooperative communications. Fabio Graziosi is the principal investigator of the INCIPICT project (www.incipict.univaq.it) and the coordinator for University of L’Aquila of the 5G Trials in progress at the city of L’Aquila (2018-2021)

Chiudi

Santucci
Fortunato Santucci Professore di Telecomunicazioni - Università degli studi dell'Aquila Biografia

Fortunato Santucci received the laurea degree and the Ph.D. degree in Electronic Engineering from the University of L’Aquila, Italy, in 1989 and 1994, respectively. In 1989 he was with Selenia Spazio S.p.a., Rome. In 1991-1992 he held a research fellowship at the Solid State Electronics Institute (IESS) of the National Research Council (CNR), Rome. Since 1994 he has been with the University of L’Aquila, where he currently holds the position of Professor of Telecommunications in the Dept. of Information Engineering, Computer Science and Mathematics. He has been a visiting researcher at the University of Victoria, BC and has been involved in shorter visits with several universities, e.g. KTH Stockholm, UC Berkeley, Supelec, etc. He has been reviewer, opponent and member of the examination committee for several doctoral dissertations at both national and international level. His research activity is focused on energy efficient communication paradigms for the Internet-of-Things, vehicular communication networks, network security and advanced signal processing for satellite transponders and 5G infrastructures. He has authored or co-authored more than 250 papers in international journals or conference proceedings. He has served as an Editor for the IEEE Transactions on Communications from 2000 to 2013, for Kluwer Telecommunications Systems and other journals. He is a Senior Member of the IEEE and has been a member of several technical committees of the IEEE Communications Society. He is the Italian representative of Italy for Commission C (Telecommunications) of URSI, nominated by CNR. He is vice director of the Centre of Excellence DEWS at the University of L’Aquila, is in the board of the Radiolabs consortium, and in the General Assembly of CNIT. He is a co-founder of WEST Aquila srl, a spin-off of the University of L’Aquila. He has held other management positions at the University of L'Aquila, among those he has been a member of the Academic Senate. He has been the principal investigator of several research projects funded by public agencies and private companies. He has coordinated for 9 years the international M. Sc. program in Telecommunications Engineering at the University of L'Aquila.

Chiudi

Torna alla home