Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2019 (14-16 maggio)

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Un nuovo orizzonte per le performance delle PA: il valore pubblico [ co.05 ]

A 10 anni dall’entrata in vigore del d.lgs. n. 150/09 e dalla conseguente introduzione nelle amministrazioni pubbliche del cosiddetto “ciclo della performance” appare ormai evidente come il fine ultimo di tale ciclo sia rappresentato dalla misurazione e valutazione del valore pubblico che le amministrazioni riescono a generare con il loro operato. Il concetto di valore pubblico ha trovato una prima definizione “istituzionale” nelle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica: il vero successo di una PA può essere espresso dalla sua capacità di migliorare il livello di benessere percepito dalla sua utenza o dalla sua comunità di riferimento rispetto alle condizioni di partenza (impatto esterno).

Per conseguire questo traguardo, le PA dovrebbero finalizzare verso il Valore Pubblico: - sia la propria performance organizzativa che la performance individuale (performance di ente), finora perseguite con approccio adempimentale e autoreferenziale, prendendosi cura della salute delle proprie risorse economico-finanziarie, strumentali e, soprattutto, umane (impatto interno). - sia i rapporti multi-livello tra diversi enti e con soggetti privati (performance di filiera), finora gestiti in maniera intermittente e valutati in modo inadeguato tramite indicatori propedeutici (ad es. i finanziamenti alla nascita di Unioni di Comuni o di partnership pubblico-privato) o intermedi (ad es. la capacità di spesa dei finanziamenti europei).

Occorre spostare il baricentro della valutazione della performance di filiera sugli indicatori finali, ovvero sulle ricadute nei confronti degli utenti, delle comunità, dei territori sia in termini di quantità e qualità dei servizi che, soprattutto, di effetti prodotti (ad es. l’infrastrutturazione di un territorio; l’indotto economico o il livello occupazionale dei progetti di sviluppo; il livello di salute professionale; la qualità ambientale, ecc). E ciò, ricordandoci che al cittadino non interessa quale Ente o quale suo ufficio eroghi il servizio, ma solo come si sia modificato il proprio stato di bisogno (se si sta meglio o si sta peggio).

Per generare valore pubblico oggi, aumentando la probabilità di crearlo anche domani a favore delle generazioni future, occorre che le azioni di miglioramento della performance di ente e di filiera siano accompagnate dalla cura delle c.d. condizioni abilitanti quali la digital transformation, la formazione delle competenze, la partecipazione civica, la spinta gentile al cambiamento, la gamification, ecc..

Il Convegno si articolerà in 3 sessioni:

- nella I sessione ci si chiederà che cosa è il valore pubblico? Come si crea? Come si misura? Quale rapporto con la performance?

- nella II sessione si cercherà di declinare il concetto di valore pubblico con riferimento al ciclo delle performance delle PA dei 4 diversi comparti.

- nella III sessione si esploreranno alcune condizioni abilitanti per creare valore pubblico.

[...riduci]
A 10 anni dall’entrata in vigore del d.lgs. n. 150/09 e dalla conseguente introduzione nelle amministrazioni pubbliche del cosiddetto “ciclo della performance” appare ormai evidente come il fine ultimo di tale ciclo sia rappresentato dalla misurazione e valutazione del valore pubblico che le amministrazioni riescono a generare con il loro operato. Il concetto di valore pu [...leggi tutto]

Programma dei lavori

Coordina

Deidda Gagliardo
Enrico Deidda Gagliardo ProRettore Università di Ferrara, Componente della Commissione Tecnica per la Performance Biografia

· ProRettore Vicario dell’Università degli Studi di Ferrara.

· Delegato “al Bilancio, alla Semplificazione organizzativa e alla Valorizzazione delle risorse umane” dell’Università degli Studi di Ferrara.

· Professore Ordinario in Economia Aziendale (Cattedre di “Performance, Anticorruzione e Valore Pubblico” dall’AA 2019-2020, di “Programmazione e Controllo delle PA” e di “Analisi Economico Finanziaria di Bilancio”) presso il Dipartimento di Economia e Management dell’Università degli Studi di Ferrara.

· Ideatore, organizzatore e Direttore Scientifico del Master Universitario “PERF.ET”, sul Miglioramento delle PERFormance degli Enti Territoriali e delle altre pubbliche amministrazioni (VIII edizione), www.masterperfet.it.

· Direttore Scientifico del Master Inter-universitario in Public Management & Innovation, per la formazione della figura del Public Value Manager, Università di Bologna e BBS (Bologna Business School), Università di Ferrara, Università di Modena e Reggio Emilia (I edizione), https://www.bbs.unibo.it/hp/master-executive/public-management-and-innovation/.

· Componente della Commissione Tecnica per la Performance, presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, istituita con Decreto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione ai sensi dell’art. 4 del DPR 105/2016 – BIENNIO Febbraio 2019 – Febbraio 2021.

· Componente della Commissione Tecnica per la Performance, presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, istituita con Decreto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione ai sensi dell’art. 4 del DPR 105/2016 – BIENNIO Novembre 2016 – Novembre 2018.

· Socio ordinario di associazioni accademiche (AIDEA, SIDREA, SISR) e componente del Collegio dei Revisori della SISR.

· Autore di ricerche e pubblicazioni, nazionali ed internazionali, su temi quali: public performance management and measurement, integrated public risk management, anti-corruption, transparency, public value, public management and innovation, public governance models, e-government, business process reengineering and digital transformation, accounting information system, accounting history, cost management, management control, financial and economic analysis, accountability, startup.

· Dottorato di Ricerca 1999-2001 (XIV ciclo) presso l’Università degli Studi di Brescia, con una tesi su “La creazione di valore pubblico negli enti locali”.

Chiudi

I SESSIONE: Che cosa è il Valore Pubblico? Come si crea? Come si misura? Quale rapporto con la performance?

Che cosa è, come si crea e come si misura il Valore Pubblico

Deidda Gagliardo
Enrico Deidda Gagliardo ProRettore Università di Ferrara, Componente della Commissione Tecnica per la Performance Biografia

· ProRettore Vicario dell’Università degli Studi di Ferrara.

· Delegato “al Bilancio, alla Semplificazione organizzativa e alla Valorizzazione delle risorse umane” dell’Università degli Studi di Ferrara.

· Professore Ordinario in Economia Aziendale (Cattedre di “Performance, Anticorruzione e Valore Pubblico” dall’AA 2019-2020, di “Programmazione e Controllo delle PA” e di “Analisi Economico Finanziaria di Bilancio”) presso il Dipartimento di Economia e Management dell’Università degli Studi di Ferrara.

· Ideatore, organizzatore e Direttore Scientifico del Master Universitario “PERF.ET”, sul Miglioramento delle PERFormance degli Enti Territoriali e delle altre pubbliche amministrazioni (VIII edizione), www.masterperfet.it.

· Direttore Scientifico del Master Inter-universitario in Public Management & Innovation, per la formazione della figura del Public Value Manager, Università di Bologna e BBS (Bologna Business School), Università di Ferrara, Università di Modena e Reggio Emilia (I edizione), https://www.bbs.unibo.it/hp/master-executive/public-management-and-innovation/.

· Componente della Commissione Tecnica per la Performance, presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, istituita con Decreto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione ai sensi dell’art. 4 del DPR 105/2016 – BIENNIO Febbraio 2019 – Febbraio 2021.

· Componente della Commissione Tecnica per la Performance, presso il Dipartimento della Funzione Pubblica, istituita con Decreto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione ai sensi dell’art. 4 del DPR 105/2016 – BIENNIO Novembre 2016 – Novembre 2018.

· Socio ordinario di associazioni accademiche (AIDEA, SIDREA, SISR) e componente del Collegio dei Revisori della SISR.

· Autore di ricerche e pubblicazioni, nazionali ed internazionali, su temi quali: public performance management and measurement, integrated public risk management, anti-corruption, transparency, public value, public management and innovation, public governance models, e-government, business process reengineering and digital transformation, accounting information system, accounting history, cost management, management control, financial and economic analysis, accountability, startup.

· Dottorato di Ricerca 1999-2001 (XIV ciclo) presso l’Università degli Studi di Brescia, con una tesi su “La creazione di valore pubblico negli enti locali”.

Chiudi

Performance e Valore Pubblico nelle Linee guida del DFP

De Giorgi
Marco De Giorgi Direttore generale, Ufficio per la Valutazione della Performance - Dipartimento Funzione Pubblica Biografia

45 anni, di origini pugliesi, dal 2004 è Consigliere di ruolo della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Attualmente è Direttore generale dell’Ufficio per la valutazione della performance del Dipartimento della funzione pubblica. Dal 2008 al 2012 è stato incaricato, con decreto del Presidente della Repubblica, di svolgere le funzioni di Segretario Generale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Sul piano della formazione, dopo essersi laureatosi con lode in Giurisprudenza, indirizzo giuridico-economico, presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca, sempre con lode, in Organizzazione e Funzionamento della Pubblica. Amministrazione presso l’Università La Sapienza di Roma con il coordinamento del prof. Sabino Cassese. E' autore di vari articoli di Diritto pubblico e Organizzazione amministrativa su riviste giuridiche specializzate e svolge attività accademica e di ricerca in materia di Diritto amministrativo presso le Facoltà di Giurisprudenza delle università LUISS e LUMSA di Roma (corso di Innovazione delle organizzazioni amministrative).

Chiudi

La dimensione del Valore Pubblico nei SMVP

Monteduro
Fabio Monteduro Direttore dell’Organismo Indipendente di Valutazione - Ministero dello Sviluppo Economico Biografia

Professore di Economia Aziendale presso l’Università di Roma "Tor Vergata". Ha conseguito nel 2013 l’Abilitazione Scientifica Nazionale a Professore di II Fascia in Economia Aziendale. È  stato  componente esterno del Nucleo di Valutazione dell'Università di Trieste e in quello della Seconda Università di Napoli. È componente della Commissione per la performance e la qualità di Ateneo dell'Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Dal 2011 al 2013 ha collaborato , in qualità di esperto, con la CiVIT - Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche (oggi ANAC – Autorità Nazionale Anticorruzione) svolgendo attività di studio, ricerca e di supporto al monitoraggio della gestione della performance nelle AA.PP. e interventi formativi nei confronti del personale. È stato componente dell’Organismo Indipendente di Valutazione dell' Istituto nazionale per il Commercio Estero (ICE). È stato componente, in qualità di esperto, del Gruppo di Lavoro in materia di “valutazione delle strutture e del personale delle amministrazioni pubbliche” (nominato con Decreto del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione del 12 novembre 2008). 

Ha pubblicato libri e articoli di rilevanza nazionale e internazionale su temi legati al tema dell'accountability, del performance management e della governance pubblica e privata.

Chiudi

II SESSIONE: le declinazioni del Valore Pubblico nel ciclo della performance delle PA dei comparti

Performance e Valore Pubblico nei Ministeri

Esposito
Ciro Esposito Presidente OIV - Ministero Infrastrutture e Trasporti Biografia

Laureato in Ingegneria. Direttore generale della Motorizzazione Civile. Capo Dipartimento Innovazione e tecnologia della Presidenza del Consiglio. OIV Ministero Infrastrutture e Trasporti. Principali reingegnerizzazioni: patente di guida (rilascio immediato, duplicato a domicilio, variazione di residenza e rinnovo di validità a domicilio, introduzione formato carta di credito); immatricolazione auto (rilascio immediato; duplicato e variazione di residenza a domicilio). Innovazioni: SIGEST sistema di controllo di gestione (applicazione in riuso gratuito presso AGID).

Chiudi

Performance e Valore Pubblico nei Comuni e nelle Unioni di Comuni

Mei
Manuela Lucia Mei Segretario Generale Comune di Cesena e Direttore Generale Unione Valle del Savio Biografia
Laureata in giurisprudenza, abilitata all’esercizio della professione di avvocato, è Segretario comunale dal 1998. Viene nominata Segretario generale del Comune di Cesena nel 2007 e dirigente del settore segreteria e del servizio legale interno al Comune. Si occupa fra gli altri del progetto di semplificazione normativa dell’ente raggruppando e razionalizzando gli oltre 100 regolamenti in 11 codici. Dal 2013 assume il ruolo di coordinatore dei dirigenti e Dirigente del settore pianificazione e controllo e società partecipate. Avvia la progettazione di costituzione della nuova Unione “ Valle Savio” di cui diviene segretario dal 2014 e Direttore generale da giugno 2017, presidiando il processo di revisione istituzionale e dell’organizzazione da una logica di ente a una logica a rete. A tal fine coordina e presiede il gruppo dei segretari dei Comuni dell’Unione in una logica di sviluppo di tale processo. 
 E’ responsabile del piano per il contrasto alla corruzione del Comune di Cesena e dell’Unione valle del Savio elaborato nella logica della riorganizzazione istituzionale in stretta connessione col piano performance dell’ente. Il piano è segnalato come best practice da uno studio commissionato dal Ministero dell’Interno di analisi dei piani anticorruzione dei Comuni capoluogo di Provincia.

Chiudi

Performance e Valore Pubblico nelle Università e negli Enti Pubblici di Ricerca

Scaletta
Adriano Scaletta Responsabile della valutazione della Performance - ANVUR - Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca Biografia

Si occupa da oltre 10 anni e sotto varie forme di valutazione. Ha collaborato con enti pubblici, università, imprese private e soggetti del Terzo Settore in numerosi programmi e progetti comunitari, nazionali e locali, in particolare sul tema dello sviluppo locale e imprenditoriale e del trasferimento tecnologico dall’università alle PMI del territorio.

Negli ultimi anni si è concentrato specificatamente nella ricerca valutativa. È socio dell’Associazione Italiana di Valutazione e membro del Laboratorio di Valutazione Democratica. È componente dell’OIV di un ospedale pubblico ed è iscritto all’Elenco Nazionale degli OIV istituito dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Dal 2015 coordina le attività del Sistema Nazionale di Valutazione della Performance nel comparto università e ricerca per conto dell’ANVUR.

Chiudi

III SESSIONE: le “condizioni abilitanti” per la creazione di Valore Pubblico

La semplificazione, la città a misura di cittadino

Marzano
Flavia Marzano Assessora Roma Semplice - Roma Capitale Biografia

(Savona 1954), diplomata a Roma, laureata a Pisa in Scienze dell'Informazione. Da più di 25 anni opera per l'innovazione della Pubblica Amministrazione. Docente in Tecnologie per la pubblica amministrazione presso università di Bologna, Torino, Roma Sapienza e Link Campus University dove ha ideato e dirige il Master Smart Public Administration.

L’attività degli ultimi dieci anni si è svolta principalmente nei seguenti ambiti: Open Government, Smart City, Agenda Digitale, Trasparenza, Partecipazione, Open Source, Open data, Cittadinanza attiva, Divario digitale e di genere. già Assessora Roma Semplice - Roma Capitale

Social network manager, esperta di comunità virtuali, fondatrice e Presidente (dimissionaria a seguito dell’incarico di assessora) di Stati Generali dell'Innovazione, ideatrice e animatrice della rete WISTER (Women for Intelligent and Smart Territories). E' stata Assessora Roma Semplice.

Chiudi

La “Digital Transformation”, "perché la corsa deve essere con e non contro le macchine"

Coppola
Paolo Coppola Università degli Studi di Udine – Comitato indirizzo AgID Biografia

Nato a Roma il 4 novembre 1973. Laurea in Scienze dell'Informazione conseguita nel 1997 con la votazione di 110 e lode/110 presso l'Università degli Studi di Udine. Dottorato in Informatica conseguito nel 2002 presso l'Università degli Studi di Udine. Professore associato presso il Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Udine dal 2002.

Chiudi

La “Citizen Participation”, costruire il futuro dei cittadini insieme ai cittadini

Franceschini
Sabrina Franceschini Responsabile Area comunicazione di cittadinanza e componente del Nucleo tecnico della Partecipazione - Regione Emilia-Romagna Biografia

Laureata in Sociologia delle comunicazioni all’Università di Bologna nel 92. Si è sempre occupata di comunicazione, in particolare di progetti per lo sviluppo e il supporto di reti professionali di comunicatori ed innovatori.

Dal 2013, con il primo progetto di e-democracy Partecipa.net, si occupa di partecipazione dei cittadini supportando le strutture della Giunta della Regione Emilia-Romagna nella progettazione e gestione di processi sulle policies regionali e per progetti europei.

Come responsabile dell’Area Comunicazione di cittadinanza si occupa di promozione della partecipazione attraverso progetti e iniziative per lo sviluppo di competenze ( Autoscuola della Partecipazione) e per la loro messa in rete nella Comunità di Pratiche partecipative. Gestisce i bandi regionali che finanziano progetti locali. Dal 2019 è componente del Nucleo tecnico della partecipazione.

Chiudi

Il ruolo della gamification nelle politiche pubbliche

Sgueo
Gianluca Sgueo Policy Analyst presso il Parlamento europeo Biografia

Global media professor presso la New York University - Florence; research associate presso il Center for Social Studies dell'Università di Coimbra (Portogallo); Direttore dell'area istituzioni dell'Istituto per la Competitività e policy analyst presso il centro studi del Parlamento UE.

Ha all'attivo numerose pubblicazioni sul tema democrazia, lobbying, innovazione.

Il suo ultimo libro 'Ludocrazia - quando il gioco accorcia le distanze tra governo e cittadini" è stato pubblicato da Egea-Bocconi nel 2018. 

 

Chiudi

La “Formazione”, costruire competenze adatte alle nuove sfide

Hinna
Alessandro Hinna Università di Roma Tor Vergata – SNA, Scuola Nazionale di Amministrazione Biografia

Professore Associato di Organizzazione aziendale presso il Dipartimento di Management e Diritto dell’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", e docente dei corsi di "Organizzazione aziendale","Organizzazione della Pubblica Amministrazione", "Analisi Organizzativa delle Istituzioni Pubbliche", "People Management", e Coordinatore del Master Universitario in "Economia della Cultura: Politiche, Governo e Gestione".

E’ Membro del Consiglio scientifico della School of Governement dell’Università di Roma Tor Vergata. E’ fondatore e Past Chair dello Strategic Interest Group "Organizational Behaviour", presso l’European Academy of Management (EURAM) e attualmente Officer dello Strategic Interest Group "Public Management", presso l’European Academy of Management (EURAM).

E’ stato membro del Modernisation Committee on the Organisational Framework and Evaluation–United Nations Economic Commission for Europe. Membro di comitati editoriali di riviste scientifiche nazionali e internazionali.

Chiudi

Torna alla home