Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2019 (14-16 maggio)

Torna alla home

  da 09:00 a 09:30

Un caffè con... [ cf.03 ]

Nello spazio degli Studios FPA torna anche quest'anno Un Caffè con…, la rubrica mattutina che introdurrà i temi di giornata della manifestazione. 

Annalisa Gramigna e Michele Melchionda, davanti a un buon caffè, daranno vita a momenti informali con i vari ospiti che si alterneranno nei tre giorni.

Le interviste, oltre che fruibili dal vivo in manifestazione, saranno trasmesse in diretta streaming.

Non è necessario iscriversi a questo appuntamento.

[...riduci]
Nello spazio degli Studios FPA torna anche quest'anno Un Caffè con…, la rubrica mattutina che introdurrà i temi di giornata della manifestazione.  Annalisa Gramigna e Michele Melchionda, davanti a un buon caffè, daranno vita a momenti informali con i vari ospiti che si alterneranno nei tre giorni. Le interviste, oltre che fruibili dal vivo in manifes [...leggi tutto]

Programma dei lavori

In studio

Gramigna
Annalisa Gramigna Fondazione IFEL Biografia

Collabora da anni con le amministrazioni pubbliche (nazionali e locali) a supporto di progetti e politiche di cambiamento e innovazione organizzativo attraverso ricerca, formazione, progettazione, valutazione.

Comunicazione pubblica, qualità dei servizi, partecipazione, welfare e servizi sociali, sono alcuni degli ambiti tematici nei quali si è sviluppata la sua esperienza.

Per IFEL segue lo sviluppo di attività progettuali e di ricerca oltre a dare supporto all’organizzazione della comunicazione interna.

Chiudi

Melchionda
Michele Melchionda Direzione Generale per i Sistemi Informativi Automatizzati - Servizio per la gestione del centro unico servizi - Corte dei Conti Biografia

Dirigente generale con incarico di Responsabile della transizione al digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, già CIO del Team per la trasformazione digitale e Dirigente responsabile delle infrastrutture ICT della Corte dei conti. Laureato in Management pubblico ed e-government si occupa da anni di progetti di trasformazione digitale ed innovazione della pubblica amministrazione, ambito in cui ha realizzato numerosi progetti. Sugli stessi temi ha tenuto corsi di formazione presso la Scuola nazionale dell’amministrazione, diverse università italiane e altri centri di formazione pubblici e privati. E’ stato consulente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul livello di digitalizzazione nella pubblica amministrazione.

E’ esperto nella gestione e conduzione di infrastrutture tecnologiche, nell’erogazione di servizi ICT e nella realizzazione di progetti complessi d’integrazione tra PP.AA. Tra i progetti di spicco seguiti per conto del settore pubblico, in sinergia con i principali player tecnologici, si annoverano progetti di Digital transformation, consolidamento infrastrutturale, gestione data center e disaster recovery, sicurezza, collaborazione e gestione documentale, implementazione di architetture orientate ai servizi.

Da molti anni è una figura di riferimento per l’ICT in ambito pubblico ed è noto per la forte spinta innovativa presente nei numerosi progetti realizzati.

Chiudi

Attias
Luca Attias Commissario Straordinario per l'attuazione dell'Agenda Digitale - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia

Luca Attias, ingegnere informatico e manager del digitale, con un master in ingegneria dell’impresa, dopo una esperienza internazionale nel settore privato, dal 1999 è in Corte dei conti, dove nel 2011 è stato nominato Dirigente generale della Direzione generale sistemi informativi automatizzati. Nel mese di ottobre 2018 ha assunto il ruolo di Commissario straordinario per l’attuazione dell’Agenda digitale presso la Presidenza del Consiglio di Ministri.

Da gennaio 2020 ha svolto le funzioni di Capo del Dipartimento per la trasformazione digitale della stessa PCM, quindi da aprile 2021 è tornato in Corte dei conti. Il suo impegno per l’introduzione e lo sviluppo a tutti i livelli di una diffusa “cultura della società dell'informazione” lo ha portato ad ottenere in questi anni un elevato numero di importanti riconoscimenti soprattutto per la capacità di conciliare IT e managerialità.

Le sue interviste e i suoi keynotes sulla managerialità, la meritocrazia, la gestione delle risorse umane, le competenze, la lotta alla corruzione e i rapporti di questi temi con il digitale, sono diventati una specie di “caso” sia per i contenuti altamente innovativi che per il numero di accessi e di commenti. 

Chiudi

Scorza
Guido Scorza Docente di diritto delle nuove tecnologie, Avvocato specializzato in diritto dei media, privacy e proprietà intellettuale Biografia

E’ componente del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali, già avvocato cassazionista e socio fondatore dello Studio Legale E-Lex che ha lasciato all’atto dell’assunzione dell’incarico al Garante.

È stato Consigliere giuridico del Ministro per l’innovazione ed è rappresentante vicario del Governo italiano presso il GAC – Government advisory Board dell’ICANN nonché componente del sottogruppo policy del Comitato ad hoc sulla regolamentazione dell’Intelligenza artificiale del Consiglio d’Europa.

È stato componente della struttura di missione per l’agenda digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri [giugno 2013-febbraio 2014] nonché responsabile degli affari regolamentari nazionali e europei del Team digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

È responsabile del modulo sui contratti ad oggetto informatico e professore a contratto presso il Master di informatica giuridica e diritto dell’informatica dell’Università di Bologna dall’anno accademico 2001/2 e del modulo di privacy nelle comunicazioni elettroniche nonché professore a contratto presso il Master in Privacy dell’Università di Roma Tre dall’anno accademico 2016/7.

È professore a contratto di diritto e gestione dell’amministrazione digitale presso l’Università europea di Roma dall’anno accademico 2018-2019.

Tiene lezioni su privacy, diritto e nuove tecnologie presso altre Università e enti di formazione e interviene in qualità di relatore a numerosi seminari, conferenze e convegni in Italia e all’Estero.

Già Presidente dell’Istituto per le politiche dell’Innovazione.

È Dottore di ricerca in informatica giuridica e diritto dell’informatica presso l’Università di Bologna professore a contratto di diritto penale dell’informatica presso la Scuola ufficiali dell’Arma dei Carabinieri.

È giornalista pubblicista, pubblica e ha pubblicato articoli e post, tra gli altri, su Il Fatto Quotidiano, La Repubblica, Il Corriere delle Comunicazioni, Agenda digitale, L’espresso, Wired, Mashable e numerosi altri periodici su temi legati a privacy, proprietà intellettuale, diritto e politica dell’innovazione, ed è autore di diversi libri tra i quali: Meglio se taci per i tipi di Baldini&Castoldi con Alessandro Gilioli, Internet i nostri diritti per i tipi di Laterza con Anna Masera e Governare il futuro, per i tipi di GEDI. In materia di privacy, più di recente, ha curato con Giovanni Maria Riccio e Ernesto Belisario il commentario al nuovo Regolamento europeo “GDPR e normativa privacy per i tipi de l’Ipsoa, è autore della voce “La privacy nelle comunicazioni elettroniche” in “Innovazione tecnologica e valore della persona – Il diritto alla protezione dei dati personali nel Regolamento UE 2016/679” curato da Licia Califano e Carlo Colapietro e della relazione su “La portabilità dei dati” in “Regolare la tecnologia: il Reg. UE 2016/679 e la protezione dei dati personali. Un dialogo fra Italia e Spagna”, curato da Dianora Poletti e Alessandro Mantelero. Ha scritto, da ultimo, Processi al futuro, Egea Editrice e Intelligenza Artificiale, l’impatto sulle nostre vite e sulle libertà per i tipi di Mondadori con Alessandro Longo.

Chiudi

Miglietta
Erika Miglietta Assistente Tecnico e Coordinatore delle attività, Team per la Trasformazione Digitale - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia

Sono nata a Napoli dove mi sono diplomata al liceo scientifico e poi laureata con lode in Ingegneria Gestionale presso l’università Federico II.

L’informatica ha fatto parte della mia vita fin da piccola: prima come strumento di gioco, poi a supporto dei miei studi e infine come ambito di lavoro. Ho sempre lavorato nel settore dell’Information Technology occupandomi di IT Governance e IT Project Management ma anche, negli ultimi anni, di IT Service Management e Lean IT.

Ho collaborato con diverse società di IT management consulting tra cui KPMG prima, per ben 7 anni, e da luglio 2016 Nolan Norton Italia, della cui struttura di management sono entrata a far parte a dicembre del 2017 e a cui va la mia gratitudine per avermi accordato 9 mesi di aspettativa.

Nell’ambito della mia attività lavorativa ho avuto diversi clienti prevalentemente della Pubblica Amministrazione italiana. A partire dal 2013 il mio cliente di riferimento è diventato Corte dei conti, dove ho iniziato a lavorare a seguito di una gara vinta da Kpmg e NNI. Ho ricoperto diversi ruoli fino a diventare parte integrante della struttura di Governance della DGSIA CUS di Corte dei conti. Qui ho avuto modo di conoscere e di collaborare con l’allora Dirigente generale dei Sistemi Informativi Luca Attias.

Quando Luca ha preso l’incarico lasciato da Diego Piacentini come Commissario all’attuazione dell’agenda digitale, si è presentata l’occasione di lavorare con lui e con il suo Team. Un’occasione e una sfida che ho accolto con grande entusiasmo perché convinta che mi avrebbe dato la possibilità di realizzare qualcosa di significativo per il nostro Paese.

Ho una famiglia fantastica che ha sempre supportato le mie scelte e una figlia, Giorgia, che amo immensamente, alla quale provo a trasmettere oltre all’educazione anche i valori fondanti della mia vita come la passione, la dedizione e l’impegno per il lavoro ma anche l’importanza della collaborazione e del lavoro di squadra nel raggiungimento degli obiettivi.

Mi piace viaggiare e leggere, sono appassionata di diversi sport che ormai seguo prevalentemente da tifosa ma, soprattutto, adoro cucinare per la mia famiglia e per tutte le persone a me care

Chiudi

Torna alla home