Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2019 (14-16 maggio)

Torna alla home

  da 11:45 a 13:30

Smart working e PA: cosa manca al cambiamento culturale, organizzativo e tecnologico? [ co.01 ]

Iscriviti a questo evento

Di smart working si parla ormai molto anche nella PA. Seppure gli ultimi dati dell’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano dimostrino che nel 2018 non ci sia stato un aumento di amministrazioni che hanno avviato progetti (ancora pari a circa il 9% del totale), è stato sicuramente possibile registrare una crescita in termini di sensibilizzazione e di condivisione di esperienze e pratiche da parte di Pubbliche Amministrazioni e di reti di Pubbliche Amministrazioni, veri casi di eccellenza che hanno lavorato negli ultimi mesi sull’introduzione di modalità di lavoro agile per garantire servizi pubblici più efficaci, più efficienti e più veloci.
Nonostante ciò la strada da percorrere sembra ancora molta, specie alla luce delle recenti disposizioni normative (Decreto Concretezza, Legge di Bilancio 2019, Disegno di legge Miglioramento PA), che sottolineando continuamente gli aspetti legati esclusivamente alla presenza fisica sul posto di lavoro, rischiano di snaturare lo smart working, depotenziando quegli aspetti legati all’orientamento al risultato che ne garantiscono la portata innovativa, rischiando di renderlo un’occasione mancata.
Il convegno intende favorire il confronto su alcuni punti aperti in materia di smart working per capire cosa manchi al vero cambio culturale, organizzativo e tecnologico che lo smart working può introdurre nel sistema del lavoro pubblico, cosa serva per passare dal mero adempimento alla legge all’opportunità di cambiare il modo di percepire il sistema pubblico, la qualità dei servizi pubblici, la figura del dipendente pubblico.

Programma dei lavori

Introduce e Modera

Dominici
Gianni Dominici Direttore Generale - FPA Biografia

Laureato in Sociologia, nel 1985 è socio fondatore dello Studio Gris, nato su iniziativa di un gruppo di professionisti impegnati a valutare le implicazioni di natura sociale ed economica delle attività di governo, di progettazione e di valutazione degli interventi nelle aree urbane e rurali. Nel 1991 riceve l’incarico, da parte della Fondazione CENSIS, di coordinare le attività dell’Associazione RUR nata su iniziativa della Fondazione con la finalità di elaborare e sostenere proposte innovative per le trasformazioni delle città e del territorio. Dal 1993 ha introdotto all’interno dell’associazione un nuovo campo sistematico di analisi ed intervento relativo allo sviluppo delle tecnologie telematiche nello sviluppo territoriale. Tra il 1997 e il 1998 ha lavorato alla Commissione Europea (DGXXIV) come esperto nel campo delle implicazioni sociali dello sviluppo delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Dal primo gennaio 1999 a settembre 2007 è responsabile del settore Processi Innovativi della Fondazione Censis. In questo ruolo ha diretto numerose ricerche nel campo nella Società dell’Informazione e gestito progetti di telematica applicata. Dal primo gennaio 2001 al maggio 2006 ha assunto anche l’incarico di amministratore delegato di Atenea, una società di formazione in rete sui temi dell’innovazione e della tecnologia. Nel settembre 2007 è diventato vicedirettore generale di FORUM PA. Da gennaio 2010 ne è Direttore Generale.

Chiudi

Intervento di apertura

Corso
Mariano Corso Responsabile Scientifico, Osservatorio Smart Working - Politecnico di Milano Biografia

Direttore Scientifico di P4I - Partners4Innovation e del Gruppo Digital360, è Professore Ordinario di “Leadership and Innovation” presso il Politecnico di Milano. Co-fondatore e membro del comitato scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano è responsabile Scientifico di numerosi Osservatori tra cui Agenda Digitale, Innovazione Digitale in Sanità, Smart Working, Cloud e HR Innovation Practice. Ha coordinato importanti progetti di ricerca e advisory per imprese e Pubbliche Amministrazioni nell’ambito dell’innovazione digitale, dello Smart Working e del Change Management.
E' autore o coautore di numerose pubblicazioni di cui oltre 140 a livello internazionale

Chiudi

Tavola rotonda

Bonzagni
Mariagrazia Bonzagni Capo Area Personale e Organizzazione e Programmazione, Controlli e Statistica - Comune di Bologna Biografia

Mariagrazia Bonzagni è direttore dell'Area Personale e Organizzazione e dell’Area Programmazione Controlli e Statistica del Comune di Bologna, ente che ha circa 4300 dipendenti.

Si è laureata in scienze politiche a Bologna e subito dopo la laurea, con due borse di studio del CNR, ha approfondito in particolare i temi del lavoro e dello stress lavorativo nelle organizzazioni complesse.

Dopo una esperienza di oltre 10 anni in una delle più grandi aziende pubbliche di servizi alla persona (ASP) dell'Emilia-Romagna nella quale ha ricoperto diversi ruoli, tra cui quello di Direttore Generale, è approdata al Comune di Bologna. All'interno dell'amministrazione comunale è stata per circa 2 anni a capo del Dipartimento Servizi alle famiglie, con la responsabilità della filiera dei servizi sociali, educativi e scolastici e delle politiche abitative. Dalla fine del 2011 è responsabile delle politiche del personale, sia della amministrazione, gestione e delle relazioni sindacali, sia della formazione e della innovazione organizzativa.

Dall’agosto 2017 è anche responsabile della struttura organizzativa che si occupa della pianificazione strategica, della programmazione e dell’ufficio di statistica. Ha una particolare propensione per le tematiche dello sviluppo organizzativo e del change management e pensa che l'engagement delle persone sia l'unica possibilità per il successo delle organizzazioni e, soprattutto, sia la strada obbligata per un cambiamento nelle pubbliche amministrazioni

 

Chiudi

Parrella
Monica Parrella Direttore Generale del Personale - Ministero dell'Economia e delle Finanze Biografia

Nata a Benevento nel 1971, laureata con lode in Giurisprudenza presso l’Università di Roma La Sapienza (1994), specializzata in studi e ricerche parlamentari presso l’Università di Firenze (1995), avvocato (sessione 1996) e dottore di ricerca in diritto della banca e dei mercati finanziari presso l’Università di Siena (1999), dopo cinque anni di esperienza lavorativa presso la Banca d’Italia è stata assunta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2001, con concorso per esami, in qualità di dirigente di seconda fascia esperta in redazione di testi normativi. Dirigente generale dal 2006, ha ricoperto  l’incarico di dirigente generale coordinatrice dell’Ufficio per  gli interventi in materia di parità e pari opportunità del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 2010 è segretario generale dell’Associazione classi dirigenti delle pubbliche amministrazione (AGDP) e nel 2011 ha fondato la Rete Armida (Alte professionalità femminili della pubblica amministrazioni www.rete-armida.it

Chiudi

Menicucci
Laura Menicucci Dipartimento per le Pari Opportunità Ufficio Affari Generali, Internazionali e interventi in campo sociale - Presidenza del Consiglio dei Ministri
Torna alla home