Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2019 (14-16 maggio)

Torna alla home

  da 14:30 a 18:00

Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA [ co.17 ]

Evento conclusivo del Progetto VeLA – Veloce, Leggero, Agile: lo Smart Working per la PA

Nove Enti partner, una buona pratica e un kit di riuso a disposizione delle PA che vorranno implementare un modello di smart working. Il progetto VeLA – Veloce, Leggero, Agile: lo Smart Working per la PA è finanziato dal PON GOV 2014-2020 nell’ambito del primo bando di Open Community PA.

Il progetto è un laboratorio in evoluzione, un’occasione di approfondimento del tema dello smart working, delle criticità e delle opportunità con cui le Amministrazioni pubbliche nell’attuale fase di sperimentazione si stanno confrontando. Per oltre un anno gli Enti partner hanno lavorato sui temi organizzativi, amministrativi e procedurali, ma si sono anche aperte al confronto sull’accompagnamento agli smart worker e all’empowerment della dirigenza, alla comunicazione ai cittadini e alla misurazione e valutazione della performance e della produttiva del lavoratore, agli spazi come leva del cambiamento e al ruolo abilitante delle tecnologie.

Questo appuntamento rappresenta il convegno finale di questa esperienza di lavoro insieme, che non si conclude con il progetto, ma che vede le amministrazioni impegnate in una roadmap di implementazione e soprattutto in un’azione di sensibilizzazione e di trasferimento ad altre Amministrazioni.

La presentazione del kit di riuso e dei risultati del progetto sarà alternata a pitch di esperti su alcuni temi aperti su cui VeLA vuole puntare l’attenzione e rilanciare il dibattito futuro in materia di smart working.

Il convegno sarà l’occasione per analizzare oltre ai risultati del progetto, alcuni focus tematici connessi allo smart working, dal service design all’attrattività dei talenti fino al futuro possibili delle modalità di lavoro agile.

Per ascoltare l'audio integrale dell'evento cliccare QUI

Per ascoltare l'audio della 1° tavola rotonda cliccare QUI

Per ascoltare l'audio della 2° tavola rotonda cliccare QUI

Per ascoltare l'audio della 3° tavola rotonda cliccare QUI

[...riduci]
Nove Enti partner, una buona pratica e un kit di riuso a disposizione delle PA che vorranno implementare un modello di smart working. Il progetto VeLA – Veloce, Leggero, Agile: lo Smart Working per la PA è finanziato dal PON GOV 2014-2020 nell’ambito del primo bando di Open Community PA. Il progetto è un laboratorio in evoluzione, un’occasione di approfondime [...leggi tutto]

A cura di

Programma dei lavori

Introduce e Modera

Stagno
Giovanna Stagno al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Giovanna Stagno Responsabile RAF (Ricerca, Advisory e Formazione) - FPA Biografia Vedi atti

Esperta in comunicazione pubblica e istituzionale, per FPA si occupa del Project Management di progetti di comunicazione integrata, formazione e advisory della PA sui temi dell’Open Government, Open Data, Partecipazione, ecc… Tra i più recenti il Progetto [email protected] per il Comune di Palermo, il Progetto Open Data Lazio della Regione Lazio, la Campagna di comunicazione istituzionale per il Censimento dell’Industria e dei Servizi di ISTAT, il Progetto S.P.E.SLab per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Progetto “MiglioraPA. La customer satisfaction per la qualità dei servizi pubblici” della Funzione Pubblica. 

Chiudi

Atti di questo intervento

01_co_17_stagno.mp3

Chiudi

Sessione 1

VeLA, lo Smart Working per la PA: il futuro del lavoro, oggi

Donini
Raffaele Donini al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Raffaele Donini Assessore ai trasporti, reti infrastrutture materiali e immateriali, programmazione territoriale e agenda digitale - Regione Emilia Romagna Biografia Vedi atti

Assessore ai trasporti, reti infrastrutture materiali e immateriali, programmazione territoriale e agenda digitale.

E’ nato a Bazzano, in provincia di Bologna, nel 1969. Diplomato, è giornalista free lance. Nel 1995 viene eletto sindaco di Monteveglio, incarico che manterrà per i successivi dieci anni (riconfermato nel 1999). Presiede la prima Unione dei Comuni della regione, che riunisce le sei amministrazioni della Valle del Samoggia. Consigliere provinciale dal 2005, rieletto nel 2009, nell’attuale mandato ha ricoperto la carica di presidente del Gruppo Pd fino alla sua elezione a segretario del Partito democratico di Bologna.

Chiudi

Il Progetto VeLA: un laboratorio di sperimentazione continua per la produzione di un kit di riuso

Sparaco
Stefania Sparaco al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Stefania Sparaco Trasformazione organizzativa e digitale - Staff Direzione Generale - Regione Emilia-Romagna Vedi atti

Le voci delle PA coinvolte

Cogo
Gianluigi Cogo al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Gianluigi Cogo Project Manager - Regione Veneto Biografia Vedi atti

Da anni facilita i processi che sfruttano le nuove tecnologie e diffonde la cultura digitale nella Pubblica Amministrazione.

In rete dai primissimi anni '90, fonda nella sua città la prima rete civica: 'Venice On-Line' e poi il primo portale cittadino: 'Venezia.Net'. Verso la fine degli anni '90 fonda, assieme ad altri colleghi, il primo network dei comuni della Provincia di Venezia 'Polo Est' e infine uno dei primi social network italiani: 'Networkingitalia.it'.

Presso la Regione Veneto, dove attualmente si occupa di Agenda Digitale, Open Innovation e Competenze digitali, ha creato la prima intranet collaborativa 2.0. In ambito di coordinamento tecnico fra le regioni italiane guida il gruppo interregionale “IoT, big data e smartness” e nel passato ha sviluppato Ritef, la 'rete delle regioni per l'e-learning'. Fin dai primi anni 2000 è stato uno dei protagonisti del Cisco Networking Academy in Italia. E' attualmente docente a contratto all'Università Ca' Foscari dove tiene il corso  'Gestione dei dati digitali" e dove ha tenuto per sei anni il corso 'Social media e web apps'. Presidente di Assint (Associazione per lo sviluppo dell'innovazione e delle nuove tecnologie), membro dell'esecutivo dell'Istituto per le politiche dell'innovazione e recentemente Digital Champion per la città di Venezia. E' stato, inoltre, per 5 anni direttore scientifico del premio eGov e ha fondato l'Associazione Italiana per l'Opengovernment di cui è stato Segretario Generale.

E' molto attivo in rete con il suo blog: http://webeconoscenza.gigicogo.it e collabora continuamente con diverse istituzioni per master e corsi sull'Opengovernment-data e sulle Digital strategies per le politiche pubbliche. Autore dei libri "La cittadinanza digitale" e "I siti web della pubblica amministrazione". "I Social Network per la PA" e "Business Networking", nonchè coautore di "Tecnologie digitali per la comunicazione pubblica" collabora con diverse testate giornalistiche sui temi del digitale.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_gianluigi_cogo.pdf

Chiudi

Barbieri
Anna Barbieri Dirigente e Responsabile del Settore Programmazione e Gestione Risorse - Città Metropolitana di Bologna Biografia

Dirigente del settore Programmazione e gestione delle risorse della Città metropolitana di Bologna dal 1 gennaio 2019 dopo aver diretto per diversi anni nel comune di San Lazzaro di Savena una struttura organizzativa analoga. Mossa da un'attrazione verso la dimensione metropolitana che l'Ente incarna così come descritto nel Piano strategico metropolitano approvato nel luglio scorso. Laureata in Economia e commercio ha dato alla sua formazione successiva uno spazio significativo all'evoluzione delle metodologie di management con un occhio alle nuove tecnologie.

Chiudi

Bacci
Alessandro Bacci Direttore della Direzione Affari Istituzionali, Personale e Sistemi Informativi - Regione Lazio Biografia

Alessandro Bacci nasce a Milano il 24 agosto 1968 , si è laureato in giurisprudenza presso la L.U.I.S.S. di Roma e successivamente ha conseguito presso la Corte di Appello di Roma l’abilitazione  all’esercizio della professione di avvocato.

Nel 1996 assume  servizio in qualità di funzionario di cancelleria presso il Ministero di Grazia e Giustizia – con compiti di responsabile dell’Ufficio del personale della Pretura di Roma.

 Nel 1999 risulta vincitore del Secondo Corso-concorso di formazione dirigenziale presso la S.S.P.A. con lo svolgimento dello stage di sei mesi presso la Presidenza del Consiglio – Dipartimento della Funzione Pubblica.

Nel 2002 assume servizio presso il Ministero dell’economia e delle finanze in qualità di dirigente responsabile dell’Ufficio del trattamento giuridico del personale centrale  e periferico nell’ ambito del Dipartimento dell’ amministrazione generale, del personale e dei servizi del tesoro.

Nel 2015 gli viene conferito un nuovo incarico dirigenziale presso il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato – I.G.O.P. in qualità di responsabile dell’Ufficio IX.

E’ stato componente, in rappresentanza del Ministero dell’economia e delle finanze, del Consiglio di indirizzo e vigilanza (C.I.V.) dell’ INPDAP  e ha ricoperto l’incarico di Presidente della Commissione istituzionale  Organizzazione e Informatica, nonché Vice Presidente del Comitato di gestione del Fondo di Garanzia per i mediatori di assicurazione e riassicurazione presso la CONSAP Spa.

E’ stato componente  del Nucleo di esperti per la certificazione dei costi contrattuali del personale non dirigenziale del CNIPA, nonché componente dell’Unità di missione istituita dal Ministero dell’Interno a seguito della soppressione dell’ Albo dei segretari comunali e provinciali (AGES).

Ha svolto numerosi incarichi di docente nell’ambito di corsi organizzati dalla S.S.P.A., dalla S.S.E.F., e da altri enti e organismi, ricolti al personale pubblico.

Attualmente è Direttore della Direzione Regionale Risorse Umane e Sistemi Informativi della Regione Lazio.

Chiudi

Papili
Stefania Papili al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Stefania Papili Responsabile Servizio ICT Regionale - Regione Emilia-Romagna Biografia Vedi atti

Laureata in Giurisprudenza. Dopo aver maturato esperienze presso alcuni Enti Locali del territorio bolognese ha lavorato come dirigente per quasi due decenni nel settore dell’Organizzazione Personale e Sviluppo delle Risorse Umane della Regione Emilia Romagna. Dal 2016 è Responsabile, nello stesso Ente, del Servizio ICT Regionale ed è impegnata in progetti in cui la tecnologia costituisce fattore abilitante e sostegno ai processi di cambiamento e trasformazione dell’Amministrazione.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_stefania_papili.pdf

Chiudi

Bonzagni
Mariagrazia Bonzagni al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Mariagrazia Bonzagni Capo Area Personale e Organizzazione e Programmazione, Controlli e Statistica - Comune di Bologna Biografia Vedi atti

Mariagrazia Bonzagni è direttore dell'Area Personale e Organizzazione e dell’Area Programmazione Controlli e Statistica del Comune di Bologna, ente che ha circa 4300 dipendenti.

Si è laureata in scienze politiche a Bologna e subito dopo la laurea, con due borse di studio del CNR, ha approfondito in particolare i temi del lavoro e dello stress lavorativo nelle organizzazioni complesse.

Dopo una esperienza di oltre 10 anni in una delle più grandi aziende pubbliche di servizi alla persona (ASP) dell'Emilia-Romagna nella quale ha ricoperto diversi ruoli, tra cui quello di Direttore Generale, è approdata al Comune di Bologna. All'interno dell'amministrazione comunale è stata per circa 2 anni a capo del Dipartimento Servizi alle famiglie, con la responsabilità della filiera dei servizi sociali, educativi e scolastici e delle politiche abitative. Dalla fine del 2011 è responsabile delle politiche del personale, sia della amministrazione, gestione e delle relazioni sindacali, sia della formazione e della innovazione organizzativa.

Dall’agosto 2017 è anche responsabile della struttura organizzativa che si occupa della pianificazione strategica, della programmazione e dell’ufficio di statistica. Ha una particolare propensione per le tematiche dello sviluppo organizzativo e del change management e pensa che l'engagement delle persone sia l'unica possibilità per il successo delle organizzazioni e, soprattutto, sia la strada obbligata per un cambiamento nelle pubbliche amministrazioni

 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_mariagrazia_bonzagni.pdf

Chiudi

Comper
Luca Comper al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Luca Comper Dirigente Gererale del Dipartimento Organizzazione,personale e affari generali - Provincia autonoma di Trento Biografia Vedi atti

Nato nel 1970 a Rovereto (TN), si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Trento e specializzato alla Scuola per le professioni legali delle Università di Trento e Verona, conseguendo poi il titolo di avvocato. Alla Provincia autonoma di Trento dal 1997, tra le esperienze professionali più significative si è occupato inizialmente di relazioni sindacali nel comparto pubblico e sistemi di valutazione delle prestazioni. Dal 2009 al 2013 quale dirigente del Servizio politiche sociali e abitative si è occupato dei settori dell’assistenza sociale, dell’edilizia residenziale pubblica e housing sociale, nonché di volontariato sociale e di immigrazione.

Dal 2014 quale dirigente generale del Dipartimento organizzazione, personale e affari generali si è occupato, in particolare, della progettazione e implementazione del Piano strategico 2014-2018 per la pianificazione e lo sviluppo del capitale umano della Provincia autonoma di Trento, della riforma dell’ordinamento giuridico della dirigenza e della gestione amministrativo-economica dei dipendenti dell’Ente oltre che delle relazioni sindacali per tutto il comparto pubblico provinciale

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_luca_comper.pdf

Chiudi

Lombardo
Riccardo Lombardo al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Riccardo Lombardo Direzione Gabinetto della Presidenza,Settore Comunicazione,Ufficio Stampa,Relazioni esterne e URP,AP Marketing istituzionale e territoriale - Regione Piemonte Biografia Vedi atti

Comunicatore pubblico, progetta e gestisce la comunicazione integrata e il marketing istituzionale per azioni di interesse pubblico, culturale e promozionale della Regione Piemonte.

Esperto in comunicazione strategica e nella comunicazione dei Finsi europei, della CSR Corporate Social Responsibility e dell’innovazione Sociale, è tra i fondatori del Network per lo Sviluppo della Comunicazione Sociale e dello Smart Commons Lab.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_riccardo_lombardo.pdf

Chiudi

Mascellino
Patrizia Mascellino al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Patrizia Mascellino Segretario e Direttore Generale - UTI - Unione Territoriale Intercomunale delle Valli e delle Dolomiti Friulane Biografia Vedi atti
Patrizia Mascellino è Segretario e Direttore Generale dell’Unione Territoriale Intercomunale (UTI) delle Valli e delle Dolomiti Friulane, ente che comprende 20 amministrazioni comunali e circa 60 dipendenti.
 
Si è laureata in Scienze Economiche e Bancarie a Udine e subito dopo la laurea, seguendo vari corsi di formazione e specializzazione, ha approfondito in particolare i temi dei servizi demografici, dell’anagrafe, dello stato civile e dei tributi.
Dopo una esperienza di oltre 20 anni presso vari Comuni e l’Associazione delle Valli e delle Dolomiti Friulane dove ha ricoperto diversi ruoli, è approdata all’Unione Territoriale Intercomunale delle Valli e delle Dolomiti Friulane. All'interno dell'amministrazione comunale è stata per circa 10 anni Responsabile Servizi demografici, Responsabile Attività Produttive, Leva, Statistica, Stato Civile e Servizio Elettorale.
 
Dal 2013 al 2016 è stata responsabile Funzioni Pubbliche, Culturali, Ricreative, Attività produttive e Sviluppo Economico presso l’Associazione delle Valli e delle Dolomiti Friulane. Tra il 2015 e il 2016 ha assunto la titolarità della posizione organizzativa del Centro Assistenza Anziani presso il Comune di Maniago e la responsabilità della Funzione Attività Produttive, Sviluppo Economico e Turismo presso l’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane.Dalla fine del 2016 è Segretario delle amministrazioni comunali di Vajont e Fanna e, da novembre 2017, dell’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane di cui è stata nominata Direttore Generale da aprile 2019.
 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_patrizia_mascellino.pdf

Chiudi

Mastromonaco
Alessandro Mastromonaco al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Alessandro Mastromonaco Direzione Generale - P.O. Piano Rafforzamento Amministrativo, Investimenti BEI e Fondi Comunitari - Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia Biografia Vedi atti

Si laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Trieste nel 2001. Lavora come consulente per la gestione di progetti finanziati con fondi europei e come funzionario amministrativo a contratto per la Regione Friuli Venezia Giulia dal 2000 al 2005. A seguito di concorso viene assunto come funzionario amministrativo a tempo indeterminato presso la Regione Friuli Venezia Giulia nel 2006. Nel 2009 viene assegnato alla Direzione Centrale Relazioni Internazionali per la gestione dei fondi Interreg Italia-Austria e del POR FESR/Sviluppo urbano sostenibile. Nel 2012 viene nominato Coordinatore per la nuova programmazione dei fondi Interreg Italia-Austria e del POR FESR 2014-2020.

Nel 2016 viene assegnato alla Direzione Generale, dove riveste il ruolo di Posizione Organizzativa del piano di rafforzamento amministrativo, coordinamento delle iniziative bei e supporto specifico in ambito comunitario.Tra il 2009 e il 2017 svolge docenze per corsi di formazione post laurea nell’ambito della progettazione comunitaria per vari enti.

Nel 2018 viene nominato Cultore della Materia in “Scienza Politica” dal Consiglio del dipartimento di scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Trieste dove per l’A.A. 2018-2019 diviene assegnatario di un contratto per l’insegnamento del corso di Project Management, per il corso di laurea Magistrale di Scienze del Governo e Politiche pubbliche.

 

Chiudi

Sessione 2

Cittadini e Innovazione dei servizi. Quali vantaggi dello Smart Working

Ferrari
Giuseppe Ferrari Direttore, Direzione Organizzazione - Città di Torino Biografia

Classe 1958, laureato in Giurisprudenza. Dal 1981 lavora per la Pubblica Amministrazione; nei primi anni con mansioni impiegatizie, poi ha assunto incarichi di  Direzione dei Servizi Amministrativi  e  di Segretario Comunale presso comuni piemontesi. Negli anni ’90, a seguito di concorso pubblico, è stato nominato Dirigente della Città di Torino, con incarichi sempre diversi (Personale, Anagrafe/Elettorale, Commercio, Sport, Circoscrizioni).

In qualità di Direttore ha svolto un ruolo attivo in progetti ministeriali per la semplificazione amministrativa, la realizzazione dello Sportello Unico per le Attività Produttive e la  riforma dello Stato Civile.Dal 2000 ha contribuito allo sviluppo territoriale della Città dirigendo comparti e progetti strategici quali: trasformazione AMIAT in S.p.A.- Costituzione del CAAT- Segretario Generale delle IX Paralimpiadi Torino 2006 – Segretario della “Fondazione Stadio Filadelfia” (2016) e della “Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura”(2017) - Vice Presidente di World Masters Games Torino (2013) nonché Presidente Onorario European Masters Games Torino 2019.

Dal 2017 ricopre l’incarico di Vice Coordinatore Generale della Dirigenza e Direttore del Personale e Amministrazione della Città di Torino

Chiudi

Gastaldi
Luca Gastaldi al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Luca Gastaldi Direttore Osservatorio Agenda Digitale - Politecnico di Milano Biografia Vedi atti
Luca Gastaldi è Direttore dell’Osservatorio Agenda Digitale e Senior Advisor dell’Osservatorio Innovazione digitale in Sanità del Politecnico di Milano.
Insegna "Economia e Organizzazione Aziendale", "Analisi e Progettazione dei Processi Aziendali" e "Leadership and Innovation” al Politecnico di Milano.
È stato ricercatore presso l’Aalborg University in Danimarca e presso il Royal Institute of Technlogy (KTH) in Svezia, dove ha studiato la digitalizzazione dei relativi sistemi sanitari.  
È stato consulente in KPMG Advisory, dove ha sviluppato esperienza negli ambiti dell’eLearning e del Business Process Reengineering.
Ha un PhD in Management e una laurea magistrale in ingegneria gestionale.
Per maggiori informazioni: LinkedInTwitter

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_luca_gastaldi.pdf

Chiudi

Sessione 3

Smart Working come fattore di attrattività dei nuovi talenti.

Corso
Mariano Corso al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Mariano Corso Responsabile Scientifico, Osservatorio Smart Working - Politecnico di Milano Biografia Vedi atti

Direttore Scientifico di P4I - Partners4Innovation e del Gruppo Digital360, è Professore Ordinario di “Leadership and Innovation” presso il Politecnico di Milano. Co-fondatore e membro del comitato scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano è responsabile Scientifico di numerosi Osservatori tra cui Agenda Digitale, Innovazione Digitale in Sanità, Smart Working, Cloud e HR Innovation Practice. Ha coordinato importanti progetti di ricerca e advisory per imprese e Pubbliche Amministrazioni nell’ambito dell’innovazione digitale, dello Smart Working e del Change Management.
E' autore o coautore di numerose pubblicazioni di cui oltre 140 a livello internazionale

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_mariano_corso.pdf

Chiudi

Braga
Alessandro Braga Chief Digital Officer - Talent Garden
Panaro
Max Michele Panaro al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Max Michele Panaro Group Organization, ICT & System Quality Vice President - Tecnimont SpA Biografia Vedi atti

Ha conseguito la Laurea in Ingegneria gestionale al Politecnico di Milano nel 1998 e un Master in Business Administration all’Università Bocconi nel 2005.

Ha lavorato negli Stati Uniti in una società manifatturiera e successivamente in una società specializzata in ricerca e consulenza organizzativa fino a novembre 2000, quando è entrato in T-Systems Italia. Ha lasciato la società del gruppo Deutsche Telekom nel 2006, detenendo il ruolo di Business Development & Planning Manager – BPO Operations.
Dal 2006 al 2015 ha lavorato presso Bain & Company e Boston Consulting Group dove, in veste di membro primario della Oil and Gas Practice globale, ha acquisito una approfondita conoscenza nell’ambito del project management di grandi progetti per società del settore dell’Oil&Gas e società di EPC contracting. 

Da ottobre 2015 dirige la divisione Organization, Information and Communication Technology & System Quality per il Gruppo Maire Tecnimont. 
Da maggio 2018 ricopre il ruolo di presidente di IPMA Italia (International Project Management Association).    

 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_max_panaro.pdf

Chiudi

Sessione 4

Verso l'evoluzione dello Smart Working. Quali opportunità per il settore pubblico?

Madini
Emanuele Madini al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Emanuele Madini Associate Partner e Smart Working Evangelist - P4I – Partners4Innovation Biografia Vedi atti

Associate Partner e Smart Working Evangelist di P4I – Partners4Innovation. Ha sviluppato esperienza e metodologie per guidare le organizzazioni pubbliche e private nell’HR Digital Transformation e nell’introduzione ed implementazione di modelli di Smart Working, People Engagement e Result Driven Management.

Chiudi

Maserati
Rosanna Maserati al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Rosanna Maserati Coordinatrice delle Politiche di Welfare e Care delle Risorse Umane - Cariparma Crédit Agricole Biografia Vedi atti

Rosanna Maserati si forma nella consulenza presso Ernst & Young e approda a Crédit Agricole Italia nel 2013, dopo aver svolto ruoli con responsabilità crescente all’interno di Vodafone Omnitel NV. Qui si è occupata tra l’altro di gestione del personale ed ha ricoperto il ruolo di Responsabile della Normativa del Lavoro e delle Relazioni Sindacali, un ruolo quest'ultimo che, oltre alla gestione del confronto con le RSU e con le organizzazioni sindacali di categoria, prevedeva anche contatti e relazioni con il mondo dell’Associazionismo e con il Ministero del Lavoro.

Presso Crédit Agricole Italia Rosanna si è occupata inizialmente di Relazioni Industriali per proseguire nell’Area Gestione del Personale nella cui struttura è inserita ora come referente per il Welfare aziendale di gruppo, per le tematiche di diversity ed inclusion, ed i progetti di work &life balance, per i rapporti con i CRAL e il mondo delle associazioni e per l’implementazione delle iniziative di CSR. Un ruolo che le permette di approfondire i suoi interessi in HR Digital Trasformation, progetti di change management, e tematiche di D&I.

Chiudi

Atti di questo intervento

05_co_17_maserati.mp3

Chiudi

Chiusura dei lavori

Appunti per il prossimo viaggio in VeLA

Frieri
Francesco Raphael Frieri al convegno: "Verso uno Smart Working maturo: appunti di un viaggio in VeLA" - FORUM PA 2019
Francesco Raphael Frieri Direttore Generale, Risorse Europa Innovazione Istituzioni - Regione Emilia-Romagna Biografia Vedi atti

In qualità di Direttore Generale alle Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni della Regione Emilia-Romagna dal marzo del 2016, è responsabile della gestione delle risorse umane e finanziarie, della logistica, del patrimonio, degli approvvigionamenti, dell’organizzazione, del coordinamento delle politiche europee, della valutazione delle stesse, della cooperazione territoriale negoziata ed internazionale, dello sviluppo dell’ ICT, della statistica, della comunicazione interna e dell’attuazione delle politiche di riordino istituzionale per la Regione.

Precedentemente è stato Direttore Generale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna (Ravenna) una delle realtà associative più grande e più strutturata d’Italia e che ha raggiunto importanti risultati in termini di integrazione e coesione intercomunale, trasferendo buona parte delle funzioni svolte originariamente dai nove Comuni, sviluppando, nel contempo, un profondo processo di change management.

Maggiori dettagli su www.frieri.info

Chiudi

Torna alla home